Tab social
Sapzio Soci_lan
facebook_lan
twitter_lan
Icon_flickr
icon_mail
 
Intestazione

News

 
21/12/2012 Banca e Territorio
La scuola di Romans ha una nuova aula informatica
Il Piccolo, 18 dicembre 2012

Da IL PICCOLO del 18 dicembre 2012

ROMANS. La scuola primaria di Romans d'Isonzo ha una sua aula informatica.

romans pcHa potuto dotarsi in questi giorni di una moderna e ampia sala computer, con quindici postazioni collegate ad internet e corredate di stampanti e quant'altro serve per l'attività didattica ad indirizzo informatico.

Come ha ricordato in occasione dell’inaugurazione il preside Paolo Buzzulin lo deve alla disponibilità e alla concessione della Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse e all'interessamento dell'amministrazione comunale.

L'inaugurazione della sala, senza alcun taglio di nastro, si è tenuta in modo molto semplice alla presenza dello stesso preside e del sindaco di Romans Davide Furlan accompagnato dall'assessore comunale alla cultura Cosetta Minen.

Era pure presente Mauro Miniussi, il responsabile del settore informatico della BCC di Staranzano e Villesse, che ha avuto l’idea di informare il dirigente scolastico Buzzolini, e questi l’amministrazione comunale di Romans, nel momento in cui l’istituto di credito stesso aveva deciso di dismettere un discreto numero di personal computer per rinnovare il proprio parco informatico.

Dopo una serie di passaggi, a scuola sono quindi giunti i quindici pc e ora potranno usufruirne gli alunni della classe quinta, presenti all'inaugurazione della nuova sala.

Nel suo intervento, il dirigente Buzzulini ha ringraziato la presente maestra Eva, per aver provveduto al montaggio e al collegamento dei computer, così come ha ringraziato la maestra Laura, presente pure lei, che si è adoperata per sistemare la sala informatica, che permetterà ora ai ragazzi di conoscere le tecnologie del mondo informatico.

«Merita pure ricordare - ha concluso Buzzulini - che tutta la scuola primaria di Romans è collegata in rete e da ogni aula si può tranquillamente accedere ad internet».