Tab social
Sapzio Soci_lan
facebook_lan
twitter_lan
Icon_flickr
icon_mail
 
Intestazione

News

 
13/01/2017
Tarvisio al centro del mondo grazie allo sci paralimpico
Il ministro Lotti alla Serracchiani: «Grazie all’opportunità che date al Paese»

«Vi ringrazio per l’opportunità che state dando al Paese». Con queste parole il ministro per lo Sport, Luca Lotti ha sottolineato l’operato degli organizzatori alla conferenza stampa romana di presentazione dei Mondiali di sci alpino paralimpico in programma a Tarvisio dal 22 al 31 gennaio, avvenuta ieri, nella sede di rappresentanza della Regione.

Dalla manifestazione vengono, ha aggiunto il ministro arriva «una lezione e un messaggio importante, grazie alla tenacia e alla capacità della presidente della Regione, Debora Serracchiani e di Luca Pancalli con il Comitato italiano paralimpico».

«Si è fatta squadra - ha rilevato Lotti -, così l’Italia con le sue bellezze, con la pista di Tarvisio e con i luoghi che ospiteranno il Mondiale, sarà protagonista in questi giorni, con tutti gli atleti».

Nell’occasione il presidente del Comitato paralimpico italiano (Cip) Luca Pancalli ha illustrato il significato profondo dell’impegno nel cui solco si inserisce Tarvisio 2017, dopo i brillantissimi risultati ottenuti dai nostri portacolori ai Giochi di Rio. «Vogliamo cambiare la percezione della disabilità nel mondo - ha affermato - e per fare questo, occorre contagiare il territorio con l’anima paralimpica, con l’obiettivo di portare tanti ragazzi disabili allo sport».

Fondamentale sarà, come annunciato presentando l’evento la presidente Serracchiani, il coinvolgimento delle scuole. Saranno, infatti, impegnati ben trenta istituti scolastici della regione, presenti non solo ai bordi della pista Di Prampero, ma in progetti di ampio respiro che, come ha sottolineato la presidente «mirano a considerare il disabile non come un fenomeno, ma come cittadino tra i cittadini».

Saranno 276 gli atleti protagonisti dei mondiali, in rappresentanza di 35 nazioni. La cerimonia di apertura, il pomeriggio del 22 gennaio, con la sfilata per le vie di Tarvisio, la conclusone il 31 gennaio. Gli ingredienti della manifestazione, il più importante appuntamento di sci alpino paralimpico prima della Paralimpiade invernale di PyeongChang 2018 in Corea del Sud, sono stati illustrati dal presidente del Comitato organizzatore Paolo Tavian e dallo staff di Sport X All.

Le gare sono: la discesa (25 gennaio), il superG (il 26), la combinata (il 28), lo slalom gigante (il 30) e lo slalom il 31. Previste quattro partenze costruite ad hoc e tali da consentire lo start sul cancelletto anche agli atleti sitting che utilizzano mono-sci. Tre le categorie che andranno a medaglia: sitting (paraplegici o tetraplegici), standing (amputati) e blind (ciechi).

Grazie al sostegno delle BCC del Friuli Venezia Giulia.

Messaggero Veneto - 13.01.2017

conferenza stampa mondiali