Tab social
Sapzio Soci_lan
facebook_lan
twitter_lan
Icon_flickr
icon_mail
 
Intestazione

News

 
05/06/2014
Nasce l’Albero dello sport, una mappa voluta dalla Provincia


L'Albero dello Sport è una mappa del tutto particolare, ma ha proprio questa funzione: aiutare gli adulti, gli educatori del mondo dello sport, a sapere come rapportarsi ai giovani, insegnare loro i giusti valori di ogni disciplina e non sbagliare. L'Albero dello Sport è il frutto del progetto “Educare con lo sport” portato avanti nei mesi scorsi dalla Provincia di Gorizia, che in tantissimi comuni dell'Isontino ha creato dei gruppi di lavoro per parlare appunto dell'attività sportiva. Ogni gruppo ha riflettuto su cosa c'è di positivo nello sport, e su quali possono essere invece gli effetti negativi di una sua pratica sbagliata o troppo esasperata, per i più piccoli. Tutte queste riflessioni sono arrivate a comporre una mappa, che indica agli educatori, che un domani dovranno rapportarsi con i giovani, la strada giusta da seguire nell'insegnamento. Una mappa che ha le sembianze di un albero. Ci sono le radici (positive o negative) e da queste radici partono rami che portano a frutti (rispettivamente ancora positivi o negativi).

Qualche esempio? Da una “radice” negativa come la ricerca ossessiva delle prestazioni nasceranno “frutti” come l'ansia da prestazione, lo stress, la frustrazione e, dunque, l'abbandono della pratica sportiva. Da una radice positiva come l'educazione, invece, ecco il rispetto, le relazioni, la passione e l'impegno. «Lo sport è educazione, e in quanto tale può contribuire a migliorare il mondo – ha spiegato ieri l'assessore provinciale allo sport Vesna Tomsic -: il nostro progetto intende dunque proprio promuovere e diffondere la cultura dell'educazione nella pratica sportiva».

Alla realizzazione dell'Albero dello Sport hanno contribuito le associazioni e le scuole del territorio, mentre il supporto economico decisivo è arrivato dalle Banche di Credito Cooperativo della Provincia di Gorizia. Coordinatore del progetto è stato Franco Santamaria, mentre dal punto di vista grafico lo zampino è quello di Luca Lavrencic, Andrea Lisa Marussi e Jonathan Massaro. Al momento la mappa è stata stampata in diecimila copie, e verrà distribuita in tutte le associazioni e le scuole dell'Isontino, e in un secondo momento, se ci saranno i fondi, sarà tradotta anche in sloveno. A metà giugno, invece, verrà presentato un secondo prodotto simile, ma indirizzato più specificamente ai bambini e gli adolescenti.

sport gorizia